BUON COMPLEANNO “BIBLIOTECA”

Il 2 dicembre 2017 abbiamo inaugurato i nuovi spazi della Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo e sabato 1 dicembre vogliamo festeggiare con voi.
Programma dell’evento: ore 16.00: “La Biblioteca Vivente. Non giudicare un libro dalla sua copertina”. Per un giorno, i nostri libri saranno persone pronte a raccontare la loro storia. Per leggerli non serve sfogliare pagine, ma sedersi ad ascoltare e dialogare. Conoscere è il primo passo per rompere stereotipi e diffidenze!
ore 20.00: la “Cena Multietnica” con i piatti preparati dagli allievi della nostra scuola di italiano.
Vi aspettiamo in Biblioteca, partecipate numerosi!

Annunci

– – – – – – Arte in biblioteca – – – – – –

Per il 5 anno consecutivo riprendiamo i nostri incontri di storia dell’arte. Quest’anno seguiremo un ordine storico cronologico, attraverso l’analisi di un opera significativa parleremo del periodo storico di rifermento. Iniziamo il 25 ottobre con il gruppo scultoreo del Laocoonte conservato ai Musei Vaticani.

L’analisi di quest’opera ci aiuterà a conoscere meglio l’arte ellenistica.

Riace – Mimmo Lucano

Sabato 20 Ottobre la Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo ospiterà l’incontro “Mimmo Lucano: simbolo dell’accoglienza e dell’integrazione”, un’iniziativa volta a capire cosa sta succedendo a #Riace.

Riace è un comune di 1.726 abitanti della provincia di Reggio Calabria. Dal 2004, grazie alle politiche di accoglienza del sindaco Domenico Lucano, il paese ormai spopolato ha concesso ospitalità a oltre 6mila richiedenti asilo provenienti da venti diverse nazioni, integrandoli nel tessuto culturale cittadino e inserendoli nel mondo del lavoro del piccolo borgo, ridando di fatto alla città di Riace una nuova vita.
Oggi, con l’arresto del Sindaco Mimmo Lucano e la decisione del Ministero dell’Interno di trasferire i migranti ospitati a Riace, si sta decretando la fine di un modello, considerato virtuoso, di accoglienza e integrazione.
Insieme all’avvocato Arturo Salerni di Progetto Diritti Onlus, approfondiremo la vicenda e alle 19 ci sarà la proiezione del cortometraggio “Il volo” di Wim Wenders, e che narra la storia dell’arrivo di un gruppo di immigrati a bordo di un barcone crea scompiglio nell’amministrazione di un piccolo paese della costa, ormai spopolato. A Beppino, un bambino di 8 anni, tocca fare su e giù per il paese per portare le parole del sindaco al prefetto e viceversa. In un dialogo sempre più acceso, con i due politici schierati politicamente. Il sindaco, insieme al piccolo Beppino, troverà una provocatoria soluzione per accogliere i nuovi arrivati e rivitalizzare l’economia del paese, profondamente segnato dal fenomeno dell’emigrazione di massa.

Un’iniziativa volta a capire cosa sta accadendo vicino a noi, perché l’informazione è fondamentale per rompere l’indifferenza e il silenzio. Partecipate numerosi!